Seleziona una pagina

Ultimi Articoli

Ultimi

Sofia Loren

Sofia Loren

Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone nacque a Roma nella Clinica Regina Margherita,[2] figlia di Romilda Villani (1910-1991), insegnante di pianoforte, e di Riccardo Mario Claudio Scicolone (1907-1976), affarista nel settore immobiliare. La madre aveva vinto nel...

Cca ‘e ppezze e cca ‘o ssapone

Cca ‘e ppezze e cca ‘o ssapone

Un antico modo di dire napoletano recita: cca ‘e ppezze e cca ‘o ssapone, ossia, qui gli stracci, qui il sapone. Ancora oggi utilizzato per indicare che in una trattativa di compravendita il pagamento deve essere effettuato al momento…il “non si fa credito a nessuno”...

Il Drago di Napoli

Il Drago di Napoli

Una leggenda poco conosciuta di Napoli ha come protagonista un prode cavaliere di nome Gismondo, che non trae in salvo una fanciulla in pericolo, bensì una città intera. Si narra che all’ingresso di una delle porte dell’antica Partenope, Porta Capuana, vivesse...

San Gennaro: sangue sciolto

San Gennaro: sangue sciolto

Oggi si è liquefatto il sangue di San Gennaro che, come da tradizione, è un segno benaugurante. Ma voi la conoscete la storia di San Gennaro? https://www.youtube.com/watch?v=AVzfeP4ZyT0&t=4s Qui sotto il video del Miracolo di San Gennaro...

San Gennà pienzece tu

San Gennà pienzece tu

Anche le vostre Cantastorie hanno deciso di omaggiare il nostro Santo Patrono Gennaro, meglio conosciuto dai napoletani come Faccia Gialla. Ogni anno si riunisce nella Cattedrale in onore del miracolo della liquefazione del sangue l’intero popolo napoletano, e tra di...

Cultura
Eventi
Gusti e Sapori
Musica
Servizi
Sport
Vicoli
Cantastorie
Celebrità
Notizie
Persone
Salute

Gennaro Varriale

La dieta per rafforzare il sistema immunitario

Ero il primo. Mascherina e guanti, ero il primo ad aspettare che aprisse il supermercato vicino casa. Era una bellissima giornata di sole e mi sentivo carico di energia.

Sono sempre stato mattiniero. Per questo apro sempre lo studio alle 07:00. Si dice che “le prime ore di luce ispirano l’anima a rinascere in un raggio di bellezza”. Quella mattina era diversa. Lo scenario per le vie del paese era surreale con l’entrata in vigore dell’ultimo DPCM datato 22 marzo.

Avevo una sensazione stranissima. Mi sentivo come un ibrido tra un chirurgo e un bandito, alla sua prima operazione, al suo primo assalto al portavalori. Proteggevo gelosamente il primato con sguardi e gesti e nel frattempo eravamo già in dieci in fila anti Coronavirus – non indiana, ma alla napoletana, a ventaglio. Si entra e ci accalchiamo in tre. Io, un vecchietto con la mascherina sopra gli occhi ancora incredulo del secondo posto e una signora gonfiata in un cappotto strettissimo.

Categorie

Categorie

Cultura

Eventi

Vicoli

Follow Us

Resta aggiornato

Send this to a friend