Seleziona una pagina

Tra i tanti FANTASMI che popolano le strade della città di Napoli, vogliamo cantarvi quello della triste sposa di Capodimonte.

Una giovane fanciulla era pronta a coronare il suo sogno… sposare l’uomo della sua vita, ma purtroppo il fato ostile era in agguato.

Poco prima del lieto evento la ragazza si ammalò di tubercolosi, una malattia particolarmente diffusa tra i quartieri popolari della città, e il giorno prima delle nozze esalò il suo ultimo respiro; fu così che nella Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio non vennero celebrate le sue nozze ma al contrario il suo funerale.

Si narra che nelle notti di primavera le donne nubili scorgano, ai piedi della scalinata antistante la Chiesa, il fantasma in abito nuziale della giovane sposa.

La Chiesa di Capodimonte, conosciuta anche come la piccola San Pietro, è stata tuttavia protagonista anche di un evento miracoloso: durante il terribile terremoto del 1980 la statua, raffigurante la Madonna con il Bambino posta in cima alla facciata, cadde al suolo rimanendo, secondo la leggenda popolare, completamente integra.

In realtà il busto della Madonna cadde sulle scalinate dividendosi in due parti, la testa e il torso con in braccio il Bambino, senza ferire miracolosamente nessun passante.

L’anno successivo si completò il restauro e dopo qualche anno fu ricollocata al suo posto, ricominciando a vegliare sui suoi fedeli

Le vostre Cantastorie per un giorno

Commenti Facebook
1.186 volte letto
Send this to a friend